sabato 12 novembre 2005

L'Acqua

Metto qui tutte insieme queste tre:

sono del 1971, andavo ancora a scuola.



Invano.


Il vuoto.

Un cielo

più bianco

del nulla.

Un'aria

più fredda

del ghiaccio.

Il posto

di foglia

caduta.

Ombrello

forse

scordato.

Aspetta !

Non sono

più in tempo.



Il Letargo.


S'aduna

la polvere verde

del tempo

sul cuore sopito.

Un cielo dorato,

sapore bramato

di un'aria leggera.

Un soffio di vento

riscuote la vita,

l'amore.



L'Alba.


Quando il cielo

s'irradia di rosa

e la terra formicola,

allora si sente

il rumore dell'acqua

distante, lontano.

Nessun commento:

Posta un commento