lunedì 13 marzo 2006

La scadenza

Arde il fuoco all'inizio

quasi volesse essere un incendio

che tutto brucia e tutto

sulla propria via divora.

Non sente ragione

né vuole aver padroni:

non vede il suo domani,

non chiede del suo ieri,

vive nell'oggi e luce

consuma quanta ne produce.

Arriva inevitabilmente un muro,

un'ostacolo, un fiume, una montagna:

s'arresta il fuoco e non sa dove andare.

Soffoca e grida e poi con alte fiamme

cerca sopravvivenza

trovando invece solo la scadenza.

Nessun commento:

Posta un commento