mercoledì 15 novembre 2006

Ero Eros

Ero Eros
quando correvo con gli occhi
sui tuoi corti capelli
biondi.

Eri Eros
quando sfioravi con la voce
le corde dell'anima
suadente.

Eros eravamo
nei pomeriggi d'estate
dopo mangiato, sul letto
bollente.

Ora rimane quel segno,
come rossa cicatrice
dei sensi
dormienti.

2 commenti:

dipcadeave ha detto...

Non si dovrebbe coniugare al passato il verbo della passione!! Anche perchè ha solo presente..

bus28 ha detto...

curati quella cicatrice e probabilmente tornerai ad essere Eros

Posta un commento