sabato 9 dicembre 2006

Odor di trifogli

Con passo di danza
leggera mi porti
odor di trifogli
sfiorati dal vento:
è strana la sera,
la strada difficile
ha un'aria bambina,
e piano sorride, nel pianto.

Magia di una terra lontana
che forse ci vide vicini:
ritorno a strane visioni
di un sogno che non si dimentica.

1 commento:

dipcadeave ha detto...

I sogni non si dimenticano mai.. si nascondono a volte dietro la luna, ma non svaniscono mai del tutto..

Posta un commento