venerdì 8 giugno 2007

Fatemi santo

Non piango mai

sul latte,

spargo parole

astratte,

minuti attimi

del mio sentimento

al cuore

prima che arrivi

ascella-sudore.


Non voglio pochi

applausi no,

ne voglio tanti

da mandarmi

l'anima in paradiso,

quello dei cantanti,

dei pazzi, dei navigatori,

di coloro che distribuiscono

cuori.


Al peggio resterò

su un palco buio

a raccontarmi un po',

o seduto a una sedia

senza ulteriore meta.


Sono esigente lo so,

vi chiedo tanto

ma per farmi contento

voi fatemi santo.

1 commento:

utente anonimo ha detto...

Bè, sono venuta qui per leggerla con il suo titolo.

A me piace molto, e io credo che avessi intenzione di parlare di te. D'altra parte se no che 7 saresti?

(Sempre che tu sia un 7).


itinera

Posta un commento