lunedì 2 giugno 2008

Come si fa

Si va, si sta, si passa, si rimane. In una vita che si fa chiamare "fame di andare avanti", almeno per la curiosità di vedere quel che c'è, di passare al "dopo". Visi e labbra e occhi e quante voci attraversano l'anima e non finiscono. Tenersi stretti i sentimenti e gli attimi, quelli nascosti fra i normali battiti, quelli che svelano un pezzo d'infinito. E subito richiudono lo scrigno, troppo avari per darcene un pezzetto: ci lasciano sognare, avvicinarci ma non troppo. Amare. Come si fa. Come si fa, mi chiedi, e non rispondo. Non saprei dirti come si sta dentro nei nostri corpi, che unendoci dividono, e poi per sempre. Niente è per sempre, ma l'adesso è eterno, se tu sei qui, se io con te sto lì.

4 commenti:

utente anonimo ha detto...

...te l'ho già detto?...

3,8

madmad ha detto...

certi giorni vorrei proprio passare... di là a vedere che c'è :(

bus28 ha detto...

io non lo so come si fa ad amare.

ma so che se c'è lei la risposta nemmeno ha più importanza


ciao!

cristinamosca ha detto...

ma a forza di guardare "al dopo", cosa rimane dell'adesso?


complimenti per il bel blog, impossibile commentare e aggiungere parole giuste alle tue. :)

Posta un commento