martedì 11 novembre 2008

Rette parallele

Solo l'infinito sa

del nostro incontro,

di quel nostro

sorriderci contro.


E l'infinito aspetta,

aspetterà all'infinito

che il parallelismo

della ragione ceda

alle ragioni dell'amore.


E quella foto che voleva

fermarci in un attimo

aspetterà un altro attimo,

un sospiro non espresso

come quel caffè bollente

come l'aria di terra e di mare

come lasciarsi andare.


Solo l'infinito sa

misurare le distanze

di quel nostro

calamitarci dentro.

3 commenti:

utente anonimo ha detto...

E' troppo bellissima!!! :)

(Viola)

eallaigamma ha detto...

e questo prendere a prestito l'assioma delle parallele mi piace assai

per definire l'idioma dell'amore


.

utente anonimo ha detto...

grazie

Posta un commento