domenica 28 dicembre 2008

Elegia della Domenica pomeriggio

Nella calma della Domenica pomeriggio

tutto rimane bigio e grigio.


Rari uccelli si alzano

nell'aria fredda a cercare

ciò che non trovano.


Verdi foglie ostinate

nella ruggine generale

geneticamente mortificata.


L'asfalto si chiede perché:

nessuna ruota risponde.


Bave di vento

ai quattro formaggi

asciugano

la muffa in crosta.

1 commento:

utente anonimo ha detto...

...E' vero..oggi é una domenica che ha il colore di gene modificato! Incisiva, diretta...

/viola, violetta)

Posta un commento