venerdì 29 gennaio 2010

Il piatto - Minidramma in due Atti


Il piatto - Minidramma in due Atti




Personaggi e interpreti:









Il Grande Nonsense (GN) La Vita
Il Grande Freddo (GF) La Solitudine
Il Grande Buio (GB) La Morte




Atto Primo - Il piatto vuoto


Interno, giorno. I Tre Personaggi sono seduti intorno a un tavolo, e stanno sorseggiando il tè.


GF: Sono stato a trovarlo, in questi giorni; stava seduto a tavola, davanti a un piatto vuoto. Gli ho parlato ma non mi ha risposto. Sembrava troppo preso dai suoi pensieri...


GN: Io lo conosco da molti anni, quasi cinquanta direi. So che ha passato brutti momenti, e so che ha avuto la forza di risollevarsi. Stavolta però lo vedo diverso, strano. Come se non volesse più imbracciare le armi e combattere. Sembra che stia facendo una specie di contabilità del dare-avere.


GF: Già, ripeteva sempre la stessa frase: 'Sono in rosso, sono sempre stato in rosso'. Chissà che cosa voleva dire.


GB: Forse è arrivato il momento che io vada a prenderlo.


Il GB si alza e si dirige verso la porta, seguito dagli altri due Personaggi.


Sipario.





Atto Secondo - Il piatto pieno


Interno, notte. I Tre Personaggi rientrano dalla porta, il GB per ultimo. Restano in piedi in silenzio per un pò, poi il GF sbotta.


GF: Ma guarda che roba! Mangiava cosí di gusto che non ci ha neanche sentiti entrare.


GN: Qualcuno deve averlo aiutato, non può aver fatto tutto da solo. Voglio dire: la spesa, cucinare...


GF: Già, anche il vino! Dopo quel bicchiere, come ha detto? 'Ora il mio spirito è soddisfatto'. Mah, lo spirito, il vino...


GB: Un altro viaggio a vuoto, accidenti a voi!


Il GB si gira di spalle.


Sipario.



© 9 ottobre 2003

2 commenti:

utente anonimo ha detto...

Sei grandeeeeeee :-))))
Viola

utente anonimo ha detto...


http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2010/09/02/il-non-senso-fa-senso/trackback/

Posta un commento