giovedì 2 novembre 2006

In vitro

Sotto il vetrino di questo microscopio
crescono virus per un Nuovo Mondo:
tutto è perduto, se forse fu trovato,
tutto è cambiato, restando sempre uguale.

Quanto fa male restare a piedi uniti
a contemplare evoluzioni pallide
e nuove aurore boreali e australi
che sfuggono al controllo generale.

Restiamo immobili qui, nella corrente
che illude la gran parte della gente.

2 commenti:

utente anonimo ha detto...

si!

Se non altro noi rientriamo nella schiera dei fortunati....

Essere consapevoli dei propri limiti e non lasciarsi fuorviare dalle "varie" correnti, ci da dignità e forza

Raffaella

dipcadeave ha detto...

... sono scelte le nostre...

Posta un commento