sabato 13 giugno 2009

Oleandri d'agosto

Forse sarà il silenzio

degli oleandri rossi

dal vento accarezzati

ad accompagnarmi lungo il viale.



Nessun ricordo liquido

si fa sentire

nel caldo torrido

o semplicemente estivo.


Cammino e non respiro

l'aria d'agosto:

la sabbia sotto i piedi

scricchiola al presente.



Sarà certo il silenzio

composto e dignitoso

degli oleandri rosa

ad accompagnarmi finalmente fuori.

2 commenti:

Polikwaptiwa ha detto...

è come una visione shamanica

un percorso su carboni ardenti

i colori fuoco

i vapori del miraggio

un abbandonarsi alla voce dei fiori, un rapimento oltre la dimensione del suono

sembra prenderti dentro, svestirti dei sensi mentre li bevi

per poi tornare immagine nitida

non so spiegare bene quel che percepisco

ma è come se fossi catturata da un sogno

bellissima Carlo

un bacio

stefe

royboulevard ha detto...

quest'odore d'oleandro di vaniglia amara che porta fuori l'estate

Posta un commento