domenica 29 novembre 2009

Inverno

Non verrò a frugare nei tuoi nascondigli:

ho troppo da fare per cercarmi dentro i miei.


Voglio osservare l'inverno che arriva

fin dentro l'inverno che nasce dentro.


Le foglie gialle diventano secche

ogni giorno, ogni giorno di più.


Sbriciolarsi è la virtù del tempo

come se non si fosse mai stati uniti.


La malinconia è una coperta che non scalda

un materasso di vetri taglienti, su cui rivoltarsi.


E il gelo non invecchia.

2 commenti:

Polikwaptiwa ha detto...

è una poesia davvero molto bella
makinconica e triste
ma scava dentro
e trova vita
un bacio
stefania 

utente anonimo ha detto...

E' vero, il gelo non invecchia...vince sempre il cuore, con le sue briciole di tempo tra un battito e l'altro. Bacio
Astrud

Posta un commento