giovedì 17 novembre 2011

A valle

Non mi sorprende più
il mutar delle stagioni:
come l'acqua del fiume
anticipa la riva
mi curvo,
l'assecondo,
sbatto,
m'immergo
e torno nel vortice
a rituffarmi a valle.

Nessun commento:

Posta un commento